Archivio tag: festilval giornalismo

Perdersi l’ #IJF12.

Contrariamente a quanto avvenuto negli ultimi anni, questa volta non mi è stato possible esser presente all’International Journalist Festival di Perugia.
Era per me un appuntamento fisso e imperdibile negli ultimi 3 anni. Un rito da compiersi in una primavera (quasi)  sempre molto generosa con i giornalisti e con Perugia. Ero cosciente che il cambiamento di vita che sto affrontando mi avrebbe portato ad alcune privazioni e a una libertà di spostamento limitata in questi primi mesi ma avrei comunque desiderato che questi giorni rimanessero un caposaldo dei miei to do.
Mai avrei immaginato, neanche un mese fa, che questo week end non sarei riuscito a passeggiare per corso Vannucci, sempre di corsa tra un appuntamento in agenda e un altro, tra uno scambio di opionioni casuale mentre si è in fila davanti al Pavone e qualche chiacchera con gli amici.
Amici che quest’anno sono presenti in quantità notevole, soprattutto per via della contaminazione subita: parlo loro dell’IJF non so quante volte e probabilmente, pur di darmi soddisfazione hanno previsto di fare un salto: chi solo il fine settimana, chi dal 25 Aprile approfittando del ponte, chi solo per qualche ora.
Peccato non poter esser color, peccato non poter andare a trovare la mia amica che solitamente mi ospita e con la quale il sabato mattina compiamo un rito di una super colazione casalinga.
L’IJF  è uno degli eventi piu’ coinvolgenti, non solo per i giornalisti ma anche per quel pubblico che è interessato al mondo dell’informazione e che tramite essa cerca di leggere meglio il mondo e gli eventi che continuamente lo modificano.
Quando poi è il sistema dell’informazione a cambiare, come in questo caso, l’entropia è quadratica.
Ad ogni modo, è tale la ‘sofferenza’ che non apro un sito di informazione italiana,  non un blog, non una pagina facebook che mi riporti gli eventi che scorrono in queste ore, una news o una foto del sole che sta illuminando queste giornate.
Detto cio’, rinnovo i soliti ma sempre meritati complimenti ad Arianna per la realizzazione di tutto questo, anno dopo anno il confermare questa manifestazione è una grande sfida.
Mi chiedo, ma si puo’ parlare di sindrome da #IJF o sto semplicemente rosicando?