Quotidiana odissea ferroviaria

Giornata infernale quella di oggi per arrivare al lavoro grazie a Trenitalia.
Il mio tragitto è Roma Tuscolana – Muratella sulla linea FR1 in direzione Fiumicino Aeroporto.

Tempo stimato: 19'.

Invece è accaduto quanto segue:
Il treno 21741 è soppresso, anzi limitato a "Roma Smistamento" e ci arriva con 35 min di ritardo.
Il treno 21743 è atteso a Roma Tuscolana alle 8.42 ma accusa prima 10, poi 20 e infine 25 minuti di ritardo.
Ovviamente gli si accoda il 21745 delle 8.57, considerando che la frequenza dovrebbe essere 15'.
Il capostazione segnala tramite altoparlante che il treno 21745 segue immediatamente il 21743 e che andrà a Fiumicino Aeroporto.
Stessa indicazione è presente sul tabellone elettronico. Il 21743 è ovviamente carico come un carro di bestiame, salgo quindi sul 21745.
E' meno affollato del 21743 ma contrariamente alle indicazioni ricevute termina la corsa a Roma Ostiense e il capotreno ci invita a salire sul treno seguente, il 21747.

Concludo il mio tragitto in 1h20'.

Se non fosse ancora chiaro Trenitalia pecca di attenzione verso l'utenza, comunicazione e gestione delle criticità. Ma del resto non c'è alternativa se non il mezzo privato.

Seguono screenshot dal sito viaggiatreno.