Il voto dall’estero: conosere i candidati.

Schede Elettorali 2013 - Estero Europa“Aridaje” verrebbe da dire.
Ma è il mio primo voto all’estero e ha un sapore  strano votare due settimane prima del resto della nazione. Probabilmente quando riuscirò a votare quest’ansia sarà placata: in pratica ho passato la giornata a leggere e compilare liste.
Cerco di informarmi ai fini della scelta da compiere considerando questa circoscrizione potrebbe esser sin da subito determinante per il Senato o potrebbe esserlo nel quinquennio successivo.

Il timore, è quello di eleggere un nuovo Razzi, eletto nel 2008 proprio in questa ripartizione.

Con l’occasione segnalo anche quest’articolo dove si può leggere quanto ci costa far lavorare i deputati e senatori eletti all’estero.

Ieri ho cosi messo a disposizione la lista dei candidati di Camera e Senato della ripartizione Europa con alcuni riferimenti ai loro siti per poterne vedere i volti, leggere quello che propongono e leggere le conversazioni di questi giorni sui social network.

Il file è consultabile in due versioni: in sola lettura o con i diritti di modifica.

Come votare?

1. Sulla scheda si deve scrivere solo il COGNOME, quello scritto in maiuscolo sulle liste elettorali ricevute assieme al plico elettorale. Bisogna usare una biro blu o nera.

2. Le buste da spedire sono due: una dentro l’altra

La piccola, completamente bianca deve contenere le schede elettorali.
La seconda, quella con l’indirizzo del consolato già prestampato, deve contenere: la busta completamente bianca e il tagliando elettorale.

A tal proposito ho trovato un video del 2008 su youtube, ma questa volta, contrariamente ad allora, non sarà necessario chiamare nessun corriere: la busta andrà spedita per posta.

Infine, ho approfittato della raccolta dei nickname di twitter che ho trovato per creare 2 liste sullo stesso social network che possono esser sottoscritte per seguire i candidati senza necessariamente iniziare a seguire i “cinguetii” o i retweet dei candidati.
Le liste sono consultabili e sottoscrivibili direttamente su twitter ai seguenti indirizzi:
Lista di @mikuzz/camera-estero-europa
Lista di @mikuzz/senato-estero-europa

2 pensieri su “Il voto dall’estero: conosere i candidati.

  1. Filippo

    Ma scusa com’è possibile che all’estero si esprima una preferenza e in Italia no? c’è una legge elettorale diversa solo per l’estero?

    Replica
  2. admin Autore articolo

    La legge elettorale è sempre la stessa, e sai bene come viene chiamata, no!?
    Non conosco la ragione per questa differenza cosí netta rispetto a chi vota in Italia.
    E non dimenticare che, preferenza o meno, la circoscrizione estero ha eletto Razzi nel 2008.
    E non mi metto a elencare, per ora, le altre perplessità che mi ronzano in testa su questo voto dall’estero.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *